top of page
Cerca
  • Immagine del redattoreTiziana

Latte di mandorla fatto in casa

Avresti mai pensato che per preparare il latte di mandorle in casa ti servono solo 3 ingredienti?

E avresti mai pensato che è semplicissimo da preparare? Ti basterà un frullatore potente e in men che non si dica potrai gustare un latte di mandorla fatto in casa, che puoi scegliere come aromatizzare e quanto zuccherare.


Insomma puoi personalizzarlo a seconda dei tuoi gusti e conservarlo ben chiuso in frigorifero per qualche giorno.

Il latte di mandorla è perfetto se sei intollerante al lattosio, se sei vegano/a o se vuoi sostituire il latte vaccino con una bevanda più digeribile.


Io lo amo così tanto, da berlo non solo al mattino, ma anche durante il giorno, per una pausa dissetante e golosa.


E con la polpa di mandorle che resta (Okara) cosa ne faccio?

Mica la butto via! Ci preparo dei buonissimi biscottini morbidi.

Sono quelli che ti lascio nell'elenco qui giù.


Potrebbe interessarti anche:

Bicchieri con latte di mandorla fatto in casa

Ingredienti per 500 ml di latte di mandorla (2 bicchieri)

500 ml acqua

100g mandorle pelate al naturale (non salate, nè zuccherate)

40 g miele di acacia


Procedimento:

Lasciare in ammollo le mandorle, coprendole con l'acqua e attendere almeno un paio di ore (va bene anche tutta la notte).

Quante più ore rimarranno in ammollo le mandorle, tanto più saranno idratate e rilasceranno più liquido quando verranno frullate.


Unire gli ingredienti: trascorso il tempo necessario all'ammollo, trasferire l'acqua e le mandorle in un frullatore e aggiungere il miele.


Frullare ad alta velocità e ad intermittenza fino ad ottenere un composto ben omogeneo.


Filtrare: quando le mandorle saranno ben frullate con l'acqua e il miele, setacciare il composto con un colino a maglie strette.


Separare l'okara: durante il processo di filtraggio aiutarsi con un cucchiaio per separare la parte liquida da quella solida.


Imbottigliare quindi il latte di mandorla ottenuto e riporre in frigorifero, coperto.

Servirlo quando si sarà raffreddato, aggiungendo dei cubetti di ghiaccio.

Il latte di mandorla si conserva per qualche giorno.


Io faccio così:
  • Per aromatizzare il latte di mandorla, durante la fase di ammollo delle mandorle aggiungo una bacca di vaniglia o una stecca di cannella.

  • Per dolcificare, al posto del miele di acacia, a volte utilizzo dello sciroppo d'agave o dello zucchero.


46 visualizzazioni
bottom of page