top of page
Cerca
  • Immagine del redattoreTiziana

Pane senza impasto

La ricetta di un lievitato più semplice mai provata.🙌

Quando ho deciso di "cimentarmi" anche io nella preparazione del pane senza impasto ho capito che è una ricetta magica e ho vissuto due momenti: prima ero scettica, poi incredula.

🤔😮

Sì, perchè dovete credermi se vi dico che l'unica cosa che richiede questo pane è il tempo.⌛️


Non c'è da impastare, non serve planetaria, nè fruste con gancio.

Basterà una pentola che possa andare in forno e un po' di pazienza.

Organizzatevi il giorno prima e il gioco è fatto!😉


Avrete un pane fatto in casa, fragrante, morbido, con una crosticina croccante e senza nessuno sbatti. 😍

Per tutti i suggerimenti extra leggete la sezione "Io faccio così", in fondo al post.


Se invece volete altre ricette di pane fatto in casa, leggete

pane senza impasto

Ingredienti:

250 g di farina manitoba

250 g di farina 1 (+ altra per infarinare mani e piani di lavoro)

11 g di sale fino

350 g di acqua

3 g lievito secco


Procedimento:

1- Unire tutti gli ingredienti: in una ciotola dai bordi alti unire le due farine, il lievito secco e il sale.

Aggiungere l'acqua e mescolare con un cucchiaio di legno giusto il tempo di far assorbire l'acqua.


2- Prima lievitazione (20 ore circa): Coprire la ciotola con la pellicola trasparente e praticare dei piccoli fori sulla pellicola con la punta di un coltello. Coprire inoltre con un panno umido e lasciare riposare per 20 ore a temperatura ambiente.


3- Seconda lievitazione: Dopo il riposo, l'impasto sarà lievitato e appiccicaticcio.

Infarinare abbondantemente le mani e versarlo su un piano di lavoro molto ben infarinato. Allargarlo con le mani dandogli quasi una forma rettangolare, quindi ripiegare i lembi verso il centro. In questo modo avremo fatto un giro di pieghe. Basterà un solo giro di pieghe, ma se si preferisce farne altri, va benissimo.

Riporlo nuovamente in una ciotola ben infarinata e far lievitare un'altra ora e mezza.


4- Rendere rovente la pentola dove si cuocerà il pane: a mezz'ora dalla fine della seconda lievitazione far riscaldare bene una pentola in ghisa con coperchio (come questa) in forno alla temperatura massima. (Se non hai una pentola in ghisa con coperchio, leggi la sezione io faccio così)

Trascorsi 30 minuti, togliere la pentola dal forno e facendo molta attenzione capovolgere al suo interno il pane, rovesciandolo direttamente dalla ciotola.


5- Cuocere il pane: coprire con il coperchio, anch'esso rovente e infornare alla temperatura massima per 30 minuti, quindi continuare la cottura per altri 15/20 minuti senza coperchio abbassando la temperatura del forno a 200°.


6- Far raffreddare il pane su una gratella una volta terminata la cottura. In questo modo non rimarrà umido nella parte bassa.


Io faccio così
  • I tempi di lievitazione possono variare molto, a seconda della temperatura. Se preparo questo pane in estate e fa molto caldo, basteranno anche 18 ore, mentre al contrario se la temperatura è bassa, faccio lievitare l'impasto almeno 22 ore.

  • Oltre alla pentola in ghisa, va benissimo utilizzare una pentola dai bordi alti in ceramica o in acciaio con fondo spesso e un coperchio in vetro borosilicato, in acciaio o in alluminio. Coprire la pentola permetterà in cottura di ottenere una bella crosticina croccante fuori e una mollica super morbida.

  • Io ho provato a mixare diverse farine e il risultato è sempre strepitoso. Ho fatto anche delle versioni con farina integrale e semi. Non c'è stata volta che non sia venuto bene questo pane senza impasto!

123 visualizzazioni0 commenti

تعليقات


bottom of page