top of page
Cerca
  • Immagine del redattoreTiziana

Asparagi: proprietà, benefici e varietà

Gli asparagi nascondono tante piacevoli sorprese!😊

Leggete il post per sapere come sceglierli, come conservarli, quali varietà preferire a seconda dei piatti che dovete cucinare e soprattutto per scoprite quanti benefici hanno per la nostra salute.🤩


Vi lascio anche qualche ricettina veloce e super approvata in fondo al post!

QUALE E' LA STAGIONE DEGLI ASPARAGI?

E' piuttosto breve e coincide con la stagione primaverile: a fine marzo inizia la stagione degli asparagi e dura fino a maggio/giugno. Gli asparagi devono essere raccolti molto teneri, appena spuntano dal terreno, perchè se si ritarda la raccolta diventano legnosi


POCHE CALORIE, TANTI BENEFICI:

Gli asparagi contengono circa 25 calorie per 100 grammi quindi sono un ortaggio davvero light.

Sono ricchi di fibre, vitamine (soprattutto la A, la C e la E) e minerali.

Hanno proprietà antiossidanti e un indice glicemico molto basso; per questo sono ideali nella dieta di chi soffre di diabete alto.

Gli asparagi sono inoltre privi di colesterolo e poveri di sodio.

Stimolano sensibilmente la filtrazione renale e quindi è bene che siano esclusi nell'alimentazione di chi ha problemi ai reni.


VARIETA' E GUSTI

Esistono diverse varietà di asparagi, che si differenziano per grandezza e colore.

La varietà più diffusa e più reperibile è quella degli asparagi comuni. Coltivati in particolare nelle zone del centro Sud, vicino al mare, ma anche in provincia di Bologna. Hanno un colore verde scuro o verde chiaro e un sapore dolciastro. Vengono utilizzati e cucinati quasi per intero: solo la parte finale del gambo più dura e legnosa, va eliminata.


In Italia troviamo asparagi grossi e carnosi, asparagi più piccoli e con un sapore più intenso.

Conosciuti anche come "asparagi selvatici", sono sottili, di colore verde scuro con punte violacee, dal sapore intenso.

Sono ideali per insaporire frittate o per dare un gusto più deciso a risotti, quiche e altri piatti.

Tra le varietà più pregiate abbiamo gli asparagi bianchi di Bassano o di Cimadolmo. Sono bianchi o al limite venati di rosa perchè crescono sotto terra e si raccolgono prima che spuntino. Questo metodo inibisce la produzione di clorofilla che li renderebbe del classico colore verde. Gli asparagi bianchi sono molto delicati e teneri.


Esistono infine gli asparagi viola, come quelli di Albenga talmente dolci e delicati da poter essere consumati addirittura a crudo. La varietà di Albenga è morbida e burrosa, molto meno fibrosa degli altri asparagi ed è caratterizzata da un colore violetto legato al suo patrimonio genetico: gli asparagi viola di Albenga possiedono infatti 40 cromosomi anziché 20 come tutti gli altri asparagi.


COME SCEGLIERLI:

Al momento dell'acquisto bisogna fare attenzione che gli asparagi risultino sodi e dritti, con le foglioline sulle punte ben chiuse.

Il colore deve essere brillante e vivo e il gambo deve essere duro e senza macchie e, se piegato, deve spezzarsi non flettersi.

COME CONSERVARLI:

In frigorifero, nel cassetto delle verdure, avvolti in un panno o in uno scottex umidi. In questo modo possono essere consumati anche dopo 3/4 giorni.


RICETTE CON GLI ASPARAGI

Sono un ingrediente molto versatile, perfetto per primi, secondi o contorni.

Qui vi propongo diverse ricette: un antipasto (pancakes agli asparagi) un piatto unico (torta salata), un primo piatto (cannelloni con asparagi).








10 visualizzazioni
bottom of page