top of page
Cerca
  • Immagine del redattoreTiziana

8 consigli per ridurre gli sprechi alimentari

Ogni anno vengono buttati via circa 1,3 miliardi di tonnellate di cibo.

L'80% dei rifiuti proviene dalle nostre case mentre il 20% dagli scarti del processo di produzione e trasporto del cibo.

Dopo queste cifre non pensi anche tu che sia importante adottare una politica il più possibile "No-Waste"?


Di seguito troverai 8 consigli pratici per non cestinare prodotti alimentari oltre a qualche suggerimento per la tua salute e il portafoglio.


A tal proposito, potrebbe interessarti anche il mio articolo " Gli accessori per una cucina più ecosostenibile"


Anche i grandi chef orami parlano di educazione alimentare e della necessità di dare valore al cibo. Massimo Bottura, eletto ambasciatore ONU contro la fame nel mondo, ha dichiarato: "Non sprecare è un atto di responsabilità.[...] Cominciamo dai nostri figli, insegnando loro a conoscere il cibo e a valorizzarlo".

cucina e arance

1- Acquista solo ciò di cui hai bisogno: fai un elenco puntuale di quello che ti serve e cerca di rispettarlo, senza acquistare prodotti extra. E' il primo passo per evitare sprechi alimentari.


controllare data di scadenza

2- Controlla la data di scadenza al momento dell'acquisto: è importante sapere, soprattutto per i cibi deperibili, quanti giorni hai a disposizione per consumarli. L'ideale sarebbe comprare i prodotti nel giorno stesso o nei giorni immediatamente precedenti a quello in cui li userai nella tua ricetta.

Non è necessario acquistare il prodotto che scade più tardi, se a te servirà subito.


ricette naturali

3- Usa gli "scarti" per altre ricette, per farti bella o per le pulizie di casa: hai pulito gli asparagi o i carciofi e non sai cosa fare dei gambi? E le foglie esterne del finocchio le butti? Riutilizza tutti questi "scarti" per dare più sapore ad un brodo o per delle vellutate.

I gambi dei carciofi ben puliti e pelati sono ottimi anche impanati e fritti!

Le bucce delle patate lavate accuratamente e ben asciugate possono diventare delle croccantissime chips.

I semi di zucca, lavati e cotti al forno diventano un ottimo spuntino.

Questi sono solo alcuni esempi di come è possibile dare nuova vita agli scarti di cibo in altre ricette gustose.


Scorze di agrumi e aceto bianco sono perfetti per pulire casa in modo ecologico.

Pulire il forno senza fatica ti sembra impossibile? Usa il limone.

Vuoi ridare vita all'acciaio e alle stoviglie? Vai di aceto! Io lo uso anche per pulire la lavatrice (e come ammorbidente) e per far brillare come nuovo il bollitore.


Gli ingredienti naturali sono anche un ottimo alleato per la nostra bellezza: maschere viso, scrub corpo e impacchi ai capelli. A seconda di ogni specifica esigenza, puoi combinarli e ottenere un prodotto beauty totalmente naturale ed ecologico.


barattoli in vetro cucina

4- Preferisci il vetro: è il materiale migliore, più sano e più sicuro per conservare gli alimenti, si lava più facilmente della plastica e soprattutto è riciclabile. I contenitori di vetro conservano freschezza, proprietà vitaminiche, effervescenza e sapore dei cibi e delle bevande, agendo da barriera naturale contro i batteri. Non assorbono odori, non si macchiano e inoltre essendo trasparenti permettono di riconoscere immediatamente cosa abbiamo conservato.


organizzazione alimenti frigorifero

5- Disponi correttamente le vivande nel frigorifero: sapevi che ogni scomparto del frigorifero è diversificato e ogni cibo deve avere una precisa collocazione per essere conservato al meglio?

Il ripiano superiore del frigorifero è quello meno freddo ed è ideale per riporre cibi cotti, formaggi, yogurt, uova e affettati sottovuoto.

Nella zona media del frigo vanno riposti salumi già aperti, carne e verdure cotte, avanzi vari, sughi e salse.

Sul ripiano al di sopra del cassetto sistemare carne cruda, pesce crudo, pollame crudo.

Nel cassetto posto sul fondo riporre frutta e verdura crude.

Nello sportello del frigorifero vanno tutte le bevande: acqua, vino, bibite.


congelare cibi

6- Congela ciò che avanza: oltre ad essere un consiglio anti-spreco, è anche una favolosa comodità. Se avanza della vellutata, dei legumi bolliti, la parmigiana, un buon sugo o perfino della torta, puoi metterla in freezer e scongelarla all'occorrenza. A volte io faccio delle porzioni in più di proposito, così da dover solo riscaldare quando sono di corsa!

Fidati, risparmierai tantissimo tempo e mangerai un piatto genuino come se lo avessi appena cucinato.


dispensa cucina con barattoli vetro

7- Riordina periodicamente la dispensa: imparare a ri-distribuire i prodotti nelle nostre dispense secondo la data di scadenza è un valido aiuto per evitare di ritrovarsi in casa cibo scaduto. Sposta i prodotti più vecchi davanti e quelli più nuovi dietro, così da essere certa/o di consumare prima quelli con una scadenza più ravvicinata nel tempo.


verdure biologiche km 0

8- Acquista a Km 0: questo più che un consiglio per ridurre gli sprechi è una vera e propria filosofia di vita utile a favorire le realtà locali, oltre che a garantirti sempre frutta e verdura fresca e di stagione.

Chi compra a Km 0 è consapevole che avrà diversi vantaggi, a partire da quello economico. I prodotti infatti costano meno perché la merce non deve essere trasportata, imballata e stoccata.

Acquistare a Km 0 fa anche bene alla nostra salute perchè mangiamo solo prodotti di stagione e del territorio che mantengono intatto il loro contenuto dei principi nutritivi, in particolar modo quello vitaminico.

Inoltre la freschezza di prodotti appena raccolti garantisce tutto un altro gusto in cucina e ci aiuta proprio a consumare consapevolmente solo prodotti secondo stagionalità.

167 visualizzazioni
bottom of page