top of page
Cerca
  • Immagine del redattoreTiziana

Praline al Baileys

La ricetta del dolce meno impegnativa che farai nella vita? E' questa.

Ti servono solo 3 ingredienti, nessuna cottura in forno e nessun tempo biblico di raffreddamento.


E' una ricetta che ti può salvare in svariate occasioni e che ti puoi rigiocare a S. Patrizio, la festività irlandese che ricorre il 17 marzo.

Personalmente non sono fan della birra guinness e quindi sono anni che la onoro con un altro grande classico "irish": il baileys.


Hai rimandato fino all'ultimo minuto e ora ti è venuta voglia di preparare una ricetta a tema per il Saint Patrick's Day?


Non preoccuparti, in 10 minuti sarà tutto pronto.

Se riesci a lasciare le praline anche più di mezz'ora in frigo, tanto meglio. Darai un minimo di tempo ai sapori di amalgamarsi perfettamente e i bon bon avranno una consistenza più compatta.


Insomma sei pronta/o?

Gli utensili che ti serviranno: un pentolino e un tritatutto che ti aiuterà a velocizzare il procedimento.

E se non hai il tritatutto, puoi sempre usare un bicchiere o una bottiglia di vetro, come ti spiego nella sezione "Io faccio così", dopo la ricetta.

Tartufi al baileys con 3 ingredienti

Ingredienti (per circa 20 praline)

150 g di cioccolato al latte

120 g di frollini (o fette biscottate)

90 g di baileys

Cacao per la copertura (facoltativo)


Procedimento:

1- Tritare finemente i biscotti in un robot da cucina tritatutto, quindi metterli in una ciotola.


2- Versare il baileys sui biscotti cercando di distribuirlo su tutti i frollini e mescolare bene per far assorbire in modo uniforme.


3- Fondere il cioccolato al latte a bagnomaria o nel microonde.


4- Aggiungere il cioccolato fuso al baileys e biscotti. Mescolare per amalgamare bene il tutto.


5- Formare le praline: prelevare piccole porzioni di impasto e, facendole rotolare tra le mani, dare la forma di piccoli tartufi.


6- Far raffreddare in frigorifero per circa 30 minuti o più.


7- Una volta fredde, rotolare ogni pralina nel cacao amaro.


Io faccio così:
  • Se non ho il tritatutto elettrico, metto i biscotti all'interno di un canovaccio pulito, lo ripiego ai lati e lo posiziono su un tavolo. Passo sui biscotti un matterello, una bottiglia di vetro o un bicchiere avanti e indietro così da sbriciolarli.

  • Cospargo le praline con il cacao quando sono indurite così da non far assorbire troppo cacao all'impasto quando è ancora morbido. Dal momento che non c'è aggiunta di zucchero nella ricetta, evito che il cacao amaro renda i bon bon meno dolci.

  • Uso il cioccolato al latte perchè è più dolce di quello fondente e mi permette di non aggiungere zucchero. Se scelgo di usare il fondente, aggiungo un po' di zucchero assaggiando l'impasto. A seconda di quanto è "puro" il cioccolato fondente (e del gusto) mi regolo con lo zucchero da unire.

95 visualizzazioni0 commenti

Comments


bottom of page