top of page
Cerca
  • Immagine del redattoreTiziana

Pane alle nocciole e semi

Se vi dicessi che ho trovato la ricetta perfetta per un pane alle nocciole bello morbido e umido all'interno e con una crosticina croccante all'esterno? (Date uno sguardo alla gallery infondo alla pagina e alla sezione io faccio così)


Aggiungo che è ideale sia

- come aperitivo per accompagnare salumi e formaggi

- tostato e cosparso di marmellata o miele a colazione


Vi do un solo suggerimento: anche se il processo è piuttosto lungo, seguitelo alla lettera per avere un pane ben alveolato e soffice. Le nocciole e i semi infatti tendono a seccare un po' l'impasto e quindi è importante che si ottenga un impasto ben idratato, fatto lievitare il tempo necessario e che sia stato lavorato bene (con le pieghe).


Se fate attenzione a questi piccoli suggerimenti, scommetto che questa diventerà una delle vostre ricette preferite!

Pane alle nocciole

Ingredienti:

150 g di farina manitoba

150 g di farina 00

200 ml di acqua a temperatura ambiente

100 g di nocciole

6 g di semi misti (papavero, lino)

10 g di semi di girasole

3 g di lievito secco

9 g di sale

1/2 cucchiaino di zucchero


Procedimento:

1- Tostare le nocciole e farle raffreddare, quindi spezzettarle grossolanamente con un coltello.


2- Preparare l'impasto: Setacciare le due farine insieme in una ciotola e mescolarle aggiungendo anche il lievito secco e lo zucchero. Aggiungere quindi l'acqua poco alla volta ed impastare.


3- Aggiungere nocciole e semi: trasferire su un piano da lavoro ed inserire nell'impasto il sale, i semi e le nocciole. Lavorarlo finchè il sale non sarà ben assorbito ovunque e semi e nocciole risulteranno ben amalgamati nell'impasto.


4- Prima lievitazione: formare una palla e riporlo in una ciotola infarinata. Incidere l'impasto in superficie facendo la forma di una croce e farlo riposare 30 minuti coperto con pellicola trasparente e un canovaccio.


5- Pieghe e lievitazione: trascorso questo tempo, fare un giro di pieghe. Richiudere l'impasto con le pieghe verso il basso e dargli una forma tonda. Farlo riposare nuovamente per circa 50 minuti e fare un altro giro di pieghe.


6- Lievitazione in frigorifero: riporlo in frigorifero per 12 ore. Tirarlo fuori dal frigorifero e trasferirlo in una pentola in ghisa con coperchio (come questa) e tenerlo coperto con un canovaccio a temperatura ambiente per un' altra ora.


7- Preparare il forno: nel frattempo preriscaldare il forno alla massima potenza almeno 30 minuti prima di infornare il pane.


8- Cuocere il pane: quando l'ultima lievitazione sarà finita, posizionare la pentola con il coperchio nel forno, al secondo ripiano più basso. Far cuocere per circa 20 minuti a 230°, quindi continuare la cottura per altri 15/20 minuti senza coperchio abbassando la temperatura del forno a 200°.


9- Far raffreddare il pane su una gratella una volta terminata la cottura. In questo modo non rimarrà umido nella parte bassa.


Io faccio così:
  • Oltre alla pentola in ghisa, va benissimo utilizzare una pentola dai bordi alti in ceramica o in acciaio con fondo spesso e un coperchio in vetro borosilicato, in acciaio o in alluminio. Coprire la pentola permetterà in cottura di ottenere una bella crosticina croccante fuori e una mollica super morbida.

  • Questo pane è perfetto sia per accompagnare pietanze salate che per colazioni o merende golose tostato e arricchito con marmellata, creme spalmabili o miele. Nella gallery vi lascio entrambe le proposte: pane alle nocciole con gorgonzola e speck e, nella versione dolce, con marmellata di fragole bio.







67 visualizzazioni
bottom of page