top of page
Cerca
  • Immagine del redattoreTiziana

Confettura ai frutti di bosco

Adoro le confetture perchè si realizzano in maniera molto semplice e in tempi veloci, ma lasciano una soddisfazione tutta particolare. Ho sempre avuto l'idea che raccontino di tempi lontani, quando in casa si preparava davvero tutto e si acquistava ben poco.


E poi, siamo onesti, chi non si sentirebbe felice spalmando una fetta di pane con una marmellata preparata da sè oppure nel farcire una crostata o dei biscottini di frolla fatti in casa?🥰

Personalmente ci trovo un piacere semplice, ma molto grande. 😊

La cosa più bella poi è che tutti ingredienti sono freschi, di stagione, così il sapore è ancor più autentico!


E allora, cosa aspettare ancora?

Con questa dose otterrete un quantitativo di marmellata da consumare subito, circa 300 gr.

Se intendete conservarla, aumentate le dosi e travasatela in vasetti che avrete provveduto a sterilizzare prima.


Colazioni d'altri tempi e dove trovarle

Ingredienti:

400 g di frutti di bosco (io ho utilizzato 150 gr di fragole, 130 gr di mirtilli e 120 gr di lamponi)

290 g di zucchero

1 limone

Un cucchiaino di cannella (facoltativo)


Procedimento:

Lavare i frutti di bosco e lasciarli scolare bene in un colino. Tagliare i pezzi più grandi a metà e riporre tutto in una terrina con lo zucchero, il succo e le bucce del limone.

Mescolare delicatamente con un cucchiaio di legno. Coprire con della pellicola trasparente e lasciare tutta la notte in frigorifero.


Eliminare le bucce di limone e trasferire tutto in una casseruola alta con fondo spesso.

Mettere sul fuoco, a fiamma media, aggiungere la cannella e cuocere fino a far raggiungere il bollore. Abbassare la fiamma e continuare a cuocere mescolando spesso per circa mezz’ora.


Per capire se la confettura è pronta o meno, fare la prova piattino: prelevare una piccola dose di marmellata e appoggiarla su un piattino di ceramica, quindi inclinarlo e vedere se rimane piuttosto compatta o se scivola via.

Nel secondo caso, vuol dire che la confettura di frutti di bosco non è ancora pronta. Proseguire quindi con la cottura ricordandosi sempre di mescolare finchè non supererà la prova piattino.


Togliere dal fuoco e ancora calda versarla in barattoli di vetro ben puliti.

Quando è del tutto raffreddata chiuderli ermeticamente.

La confettura è pronta per essere consumata e conservata in frigorifero fino a 14 giorni.


Io faccio così
  • Molti dicono di eliminare la schiuma che si forma in superficie durante la cottura. Questo passaggio serve semplicemente a rendere la marmellata più limpida e brillante, ma non è assolutamente necessario ai fini del gusto della nostra confettura. Io quindi evito di farlo.

  • Non aggiungendo nessun addensante pronto alla confettura, utilizzo l'escamotage di far riposare tutta la notte la frutta con il limone e con le sue bucce che aumentano il grado di pectina naturale. Nel caso dei frutti di bosco, ed in particolare delle fragole, è ancora più importante questo passaggio perchè questa frutta è poco ricca di pectina. Per addensare ancor meglio è possibile aggiungere anche delle fettine di mela, che poi elimineremo prima di portare tutto sul fuoco.

  • La bellezza di preparare in casa ogni cosa è quella di divertirsi nel renderla ogni volta diversa. Ho provato infatti ad aromatizzare la mia confettura con diversi profumi e sapori. Oltre che la versione con la cannella, ho provato a farne una con delle foglioline di menta fresche che ho ridotto in piccoli pezzettini ed ho aggiunto durante la cottura. Risultato? Una confettura ai frutti di bosco ancora più estiva!

43 visualizzazioni0 commenti

Comentarios


bottom of page